Datazione: XII sec. d.C. Le rovine della chiesa assumono una dimensione romantica grazie all’albero in primo piano, ma nel contempo denunciano lo stato di degrado del nostro patrimonio.

Autore scatto: Associazione Città Infinite, 2012

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.