Lo sapevate che sotto la Chiesa di San Nicola di Cesano sono stati ritrovati resti ossei ?

 

La Chiesa di San Nicola si trova presso il Borgo medievale di Cesano di Roma, uno sperone di tufo sulla sinistra della Cassia in direzione di Viterbo.
La datazione è stata convenzionalmente fissata all’XI secolo. L’edificio dalla pianta rettangolare e a navata unica con abside sul fondo, e copertura a capriate.
Le pareti interne presentano resti di affreschi eseguiti nel 1490 come testimonia l’iscrizione lungo la base dell‘abside.

Le fonti attestano che il luogo fu utilizzato per le sepolture a partire dal XVIII secolo, per i cosiddetti forestieri, cioè coloro che non facevano parte delle Congregazioni allora esistenti. Le mura di questo piccolo cimitero sono inglobate della zona del presbiterio.

Inoltre, le fonti confermano i segni evidenti dei vari interventi che l’edificio ha subito nel corso del tempo: intorno alla metà del XVI secolo il lato destro e la facciata crollarono e pertanto fu costruita l’attuale Chiesa di San Giovanni Battista. Successivamente, nel 1686 la Chiesa fu ricostruita come attesta l’epigrafe collocata sulla porta d’ingresso. Nel periodo compreso fra il 1888 e 1892 fu l’unica chiesa officiata di Cesano dato che quella di San Giovanni Battista fu chiusa per inagibilità. Nel 1992 la Chiesa di San Nicola passò sotto vincolo del Comune di Roma essendo dichiarata Monumento Nazionale e infine, nel 2006 fu riaperta dopo un nuovo restauro.

 

 

Glossario:
Abside:
parte posteriore della chiesa, a pianta semicircolare o poligonale. Al suo interno corrisponde il coro che è la parte terminale della navata centrale (“Dizionario di Archeologia”, in ARCHEO, Suppl. n.10/2001, s.v.).
Copertura a capriate: struttura portante per coperture a falde inclinate (Fonte: http://www.treccani.it/enciclopedia/capriata/).
Epigrafe: iscrizione scolpita su pietra, metallo o latre materie dure (“Dizionario di Archeologia”, in ARCHEO, Suppl. n.10/2001, s.v.).
Navata: ambiente interno a sviluppo longitudinale delimitato ai lati da muri o fili di colonne o altri sostegni della copertura (Fonte: http://www.treccani.it/vocabolario/navata/)
Presbiterio: parte della basilica cristiana riservata al vescovo e al clero, situata in fondo alla navata centrale e terminata dall’abside (Fonte: http://www.treccani.it/vocabolario/presbiterio/)

Bibliografia:
S. AINI, M. LAURIA, F. VISTOLI, Terra di Cesano. Storia, arte e devozione, Campagnano di Roma 2015

RIPRODUZIONE RISERVATA ©OsservArcheologiA

Lascia un commento