“Raffaello e l’eco del mito”, di Amalia Gravante

Recensione a cura di Amalia Gravante Dostoevskij diceva che dalle mani di Raffaello sono “uscite cose bellissime”. Infatti il nostro giovane genio ha dipinto il suo primo affresco all’età di otto anni e a diciassette si firmava già magister. Pittore e architetto del Rinascimento italiano, curioso per la prospettiva, formatosi presso la scuola pittorica del Perugino […]