Archeologia e tecnologia: “Mi-Rasna” il nuovo videogioco sul mondo etrusco

Può la tecnologia legarsi all’antichità? Assolutamente si. Oramai, negli ultimi anni, tecnici e scienziati collaborano per creare software in grado di dare maggiore visibilità alla storia, all’archeologia e alle discipline storico-artistiche. Possono i videogiochi essere il connubio perfetto per ottenere didattica e divertimento al tempo stesso? Si ed è già stato dimostrato. Se si dovesse […]

Nepet

Con questo nome fu fondato presumiblimente tra la fine dell’VIII e gli inzi del VII secolo a.C., il piccolo borgo di Nepi su un’altura tufacea nell’agro falisco, confinante con Cerveteri e Veio. “Nepet” deriva da “Nepa” parola etrusca per indicare “acqua”. Per saperne di più, clicca su Turismo e Ambiente, Città di Nepi

“Un ArcheoDogInfluencer al Museo Archeologico di Acqui Terme” di Ylenia Rosson

Bau a tutti amici! Mi chiamo Napoleone, per tutti Napo e, come mi chiamano i miei umani, sono un ArcheoDogInfluencer. Mi piace tantissimo viaggiare e scoprire posti nuovi insieme a loro, che fanno di tutto per farmi entrare in posti che chiamano “musei”, che mi piacciono molto perché ho scoperto che sono pienissimi di cose […]

Santa Maria in Cosmedin

La Chiesa di Santa Maria in Cosmedin fu costruita nel VI secolo sopra l’Ara massima di Ercole/Herculis Invicti Ara Maxima edificata nel 495 a.C. nella parte orientale del Foro Boario ancor prima del Tempio di Ercole, per volere di Evandro re degli Arcadi. I resti dell’Ara sono stati identificati in alcune strutture sotto l’altare della Chiesa di Santa Maria in Cosmedin: […]

Campo Marzio meridionale

Così chiamato per la presenza di un antico santuario dedicato al dio Marte, il Campo Marzio è un’ampia area pianeggiante tra Campidoglio, Quirinale, Pincio e Tevere. La zona meridionale alle pendici del Campidoglio, era ben distinta dal resto della piana tanto da essere denominata “Circo Flaminio” che occupava l’attuale zona a sud-ovest di via del […]

Realtà aumentata e Mondo Fluttuante

Come ‘primo viaggio visivo’ del 2018 ho scelto il Museo dell’Ara Pacis sia per provare l’esperienza della realtà aumentata, sia per immergermi nel Mondo Fluttuante, e successivamente ho azzardato un confronto nonostante sia ben consapevole della differenza sostanziale che vi intercorre. L’ Ara com’era consiste in un intervento di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale che […]