Il 28 dicembre 2016 ho deciso di chiudere l’anno in bellezza visitando la mostra multimediale sulla vita e le opere di Van Gogh nel periodo che va dal 1880 al 1890.

Un’esperienza “emozionale” unica!

Un’immersione visiva tra i suoi pensieri, le sue emozioni e soprattutto quel suo caratteristico vagare tra i luoghi dove realizzò i suoi capolavori: grazie alla proiezione su pannelli enormi è possibile cogliere tutti i dettagli! La tecnica, il colore e soprattutto la pennellata.
Meraviglioso!

La mostra è di tipo multimediale prodotta da Ninetynine e Grande Exhibitions e utilizza la tecnologia Sensory4, ovvero un sistema che incorpora più di 40 proiettori unitamente al suono in surround creando così un ambiente multi-screen coinvolgente.
Un allestimento spettacolare: schermi giganti riempiti dalle opere del pittore olandese con una potente colonna sonora, un mix emozionante che immerge il visitatore nei dettagli intensi che caratterizzano il Suo stile!

E vi garantisco che il coinvolgimento è assicurato, sia per gli adulti ma anche per bambini completamente ipnotizzati dai colori! Io me la sono rivista più volte…Quasi quasi ci ritorno!

Info utili:

La mostra è visitabile dal 25 ottobre 2016 sino al 26 marzo 2017

Orari:
aperto tutti i giorni
dal Lunedì al Giovedì ore 10.00-20.00
Venerdì e Sabato ore 10.00-23.00
Domenica ore 10.00-21.00
Ultimo ingresso fino a un’ora prima della chiusura

Dove:
Palazzo degli Esami, via Girolamo Induno, 4 00153 Roma
Clicca qui per localizzare l’indirizzo su maps

 

(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)
(Ph. Mariapia Statile)

 

[ Fonte: vangoghroma.it ]

RIPRODUZIONE RISERVATA ©OsservArcheologiA

Lascia un commento